Trauma e vulnerabilità nei migranti richiedenti protezione internazionale

Autores

  • Emanuele Caroppo Docente nell’ Università Cattolica del Sacro Cuore (Roma).
  • Giuseppina Del Basso “Centro A.M.I.C.I”. Roma/Italia
  • Patrizia Brogna Direttrice dei Centri per Richiedenti Asilo Ordinari e Vulnerabili ARCA e ARCO - Università Cattolica del Sacro Cuore (Roma)

DOI:

https://doi.org/10.1590/1980-85852503880004307

Palavras-chave:

Rifugiati, vulnerabilità, trauma, migrazione, Post-Traumatic Stress Disorder, refugees, vulnerability, migration.

Resumo

Introduzione: I rifugiati richiedenti protezione internazionale mostrano un’alta vulnerabilità e Disturbo Post-Traumatico da Stress (PTSD). Obiettivi: abbiamo utilizzato un approccio integrato multidisciplinare per valutare la loro vulnerabilità e psicopatologia. Metodi: sono stati valutati 180 rifugiati politici secondo i criteri del DSM-IV-TR. Risultati: in un’alta percentuale di rifugiati politici la diagnosi principale è stata di PTSD associata con disturbi di personalità e/o altri disturbi psichici. Conclusioni: i rifugiati politici hanno più difficoltà nel gestire le proprie emozioni, questo probabilmente è dovuto alla propria storia personale intrisa di vissuti traumatici, tuttavia attraverso un lavoro sia psicoterapico che farmacologico è stato possibile migliorare le proprie condizioni.

 

Trauma and vulnerability in international protection migrant seekers
Introduction: The refugee international protection seekers show high vulnerability and Post-Traumatic Stress Disorder (PTSD). Objectives: We used an integrated multidisciplinary approach to assess their vulnerability and psychopathology. Methods: 180 refugees were assessed according to the criteria of the DSM-IV-TR. Results: in a high percentage of political refugees the primary diagnosis of PTSD was associated with personality disorders and/or other mental disorders. Conclusion: Political refugees have more difficulty managing their emotions, this is probably due to one’s personal history steeped in traumatic experiences, however, through a work both psychotherapeutic and pharmacological, it was possible to improve their conditions.

 

Todos os artigos da revista REMHU n. 43 estão disponíveis gratuitamente no site SciELO Brasil (www.scielo.br/remhu). 

All articles of the journal REMHU n. 43 are available online for free: SciELO Brasil (www.scielo.br/remhu).

Biografia do Autor

Emanuele Caroppo, Docente nell’ Università Cattolica del Sacro Cuore (Roma).

medico Chirurgo, Ph.D., Psichiatra, Psicoanalista Membro Associato della Società Psicoanalitica Italiana, Segretario Generale del Centro di Ricerca Universitario “Health Human Care and Social Intercultural Assessments” e Docente di Fondamenti di Psicoterapia psicodinamica - Università
Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Roma. E-mail: emanuelecaroppo@gmail.com. Roma/Italia.

Giuseppina Del Basso, “Centro A.M.I.C.I”. Roma/Italia

medico-chirurgo psichiatra presso la promessa onlus policlinico Agostino Gemelli; medico psichiatra “centro A.M.I.C.I.”; direttore sanitario Sr Sr H24 Johnny e Mary srl. Roma/Italia.

Patrizia Brogna, Direttrice dei Centri per Richiedenti Asilo Ordinari e Vulnerabili ARCA e ARCO - Università Cattolica del Sacro Cuore (Roma)

psicologa Clinica, Direttrice dei Centri per Richiedenti
Asilo Ordinari e Vulnerabili ARCA e ARCO dell’ Università Cattolica del Sacro Cuore - Sede di Roma. Roma/Italia.

Como Citar

Caroppo, E., Del Basso, G., & Brogna, P. (2014). Trauma e vulnerabilità nei migranti richiedenti protezione internazionale. REMHU, Revista Interdisciplinar Da Mobilidade Humana, 22(43). https://doi.org/10.1590/1980-85852503880004307