L’arte nella costruzione della memoria collettiva colombiana: l’apporto della diaspora in Europa

Autores

DOI:

https://doi.org/10.1590/1980-85852503880006205

Palavras-chave:

memoria collettiva, Colombia, diaspora, arte

Resumo

Questo articolo pretende mostrare come nell’ambito del conflitto armato in Colombia, la diaspora colombiana in Europa mediante alcune espressioni artistiche di cui è protagonista, dia un contributo importante alla costruzione della memoria collettiva del paese.

Mediante analisi di contenuto si studiano comparativamente quattro opere artistiche che hanno una forte valenza performativa: una pièce teatrale e tre performance con linguaggi che utilizzano la danza, la musica, la fotografia e il video. Le opere incentrate sulle vittime del conflitto armato e quindi con una carica emotiva molto grande, aspirano a informare e denunciare eventi traumatici resi invisibili dalla narrativa ufficiale, essenziali per la ricostruzione di una memoria collettiva plurale e inclusiva.

Le proposte artistiche dimostrano come l’arte con la sua comunicazione riflessiva sia capace di innescare tra il pubblico partecipante processi di trasformazione delle strutture di pensiero individuali e collettivi, evidenziando le sue potenzialità come atto critico e politico.

Biografia do Autor

Alessandra Ciurlo, Pontifica Università Gregoriana Roma

Docente incaricato di Ricerca Sociale alla Pontificia Università Gregoriana. Roma, Italia. E-mail: aciurlo@yahoo.it.

Publicado

2021-09-13